12/09/2007

Attenti GGGiovani™!

Posted in Comunicazione, Humor, Psicologia, Pubblicità, Riflessioni, Spot, Terrorismo, Umorismo a 02:03:11 di JhacK

Mi è capitato di vedere una pubblicità a tutta pagina su un giornale appeso in bacheca in facoltà, che recita: “Quando tua figlia mette il BLUETOOTH la vedono tutti.

bluetooth.jpg

Lì per lì io ed alcuni compagni di facoltà abbiamo cercato di capire il senso del messaggio, poi gliela abbiamo data su concludendo, giustamente, che non voglia dire nulla di veramente sensato :).

Per curiosità sono andato a vedere il sito web cui fa riferimento la campagna di sensibilizzazione verso le nuove (?) tecnologie e, figuriamoci, è un sito sponsorizzato dal Governo che ha come url http://www.tiseiconnesso.it/.

Già come nome iniziamo male, ma non da meno è la grafica, che mi ha ricordato immediatamente un classico sito di suonerie per cellulari (per inciso, ne regalano superando una sottospecie di quiz per dementi della serie “Se uno sconosciuto ti invita a salire in macchina, cosa fai? A: accetti l’invito; B: accetti l’invito, ma prima ti preoccupi di invogliare sessualmente lo sconosciuto e di renderti irreperibile a probabili successive ricerche; C: declini l’invito e ne parli immediatamente ad un adulto.” *).

La frase che fa capolino tra “bottoncioni colorati” (con effetto hover gestito senza preloading! Lo so, sono pignolo per certe cose 🙂 ) è:

Probabilmente sai già tutto sul tuo cellulare e su Internet, e le nuove tecnologie sono il tuo pane quotidiano. Ma 6 anche sicuro di saperle usare al meglio? Prova a dare un’occhiata a questo sito: abbiamo raccolto un po’ di consigli e qualche trucco per farti evitare i rischi che, a volte, non si riescono a vedere nemmeno con la webcam…

Se non vi ha schifato una cosa in particolare, allora siete davvero gggiovani™. Naturalmente non c’è limite al peggio, infatti navigandolo un po’ si trova ogni sorta di abbreviazione: nv, +, 1, ma soprattutto qlc1!!!!

Ora sicuramente i gggiovani™ si sentiranno autorizzati ad usare quel linguaggio, visto che è proprio il Governo ad esibirlo :).

Ogni sezione del sito presenta una finta testimonianza di un gggiovane™ che ha avuto brutte esperienze con le tecnologie; la più divertente è sicuramente questa:

“Ero in quella scuola. Mi sentivo solo e un po’ (scritto correttamente e non come pò? poteva risparmiare un carattere! Deve essere una svista!) spaesato.
Guardavo i gruppetti fuori dalla scuola e nn sapevo come farmi conoscere.
Avevo bisogno di trovare nv
(perché proprio novaresi? :D) amici, così ho messo un po’ (altra svista) di mie foto simpatiche sulla community della scuola per presentarmi a tutti ma qlc1 (ditemi che non si usa, è troppo per me!) ha deciso di divertirsi alle mie spalle. Ha modificato i file delle mie foto e mi ha reso ridicolo (per quanto segue, ha fatto bene). Volevo sprofondare 7 metri sotto terra! Ora sì (un’altra svista, è più facile scrivere “si”, bisogna spostare meno la mano destra) che mi conoscevano tutti…

Per fortuna ne ho parlato con il prof che amministra la community. È uno troppo avanti (yo yo). Ha bannato ‘sti (questo glielo hanno suggerito!) tizi e mi ha dato un’idea mica male: mettere su una sezione per denunciare fatti e misfatti della community della scuola, e io ne sn (…) il moderatore. Anche se nn (…) posso sapere su quanti cell (…) gira la mia foto ridicola, parlare con altri che hanno avuto problemi simili mi fa sentire meglio…(mamma mia, sembra l'”alcolisti anonimi”) e poi a poco a poco cominciano a conoscermi in molti a scuola. Ma ora come voglio io! (cioè come moderatore di una sezione che ti porterà ad un probabile e meritato pestaggio? :D)“.

 

Giusto per snocciolarvi altri slogan inquietanti (seguono miei commenti fuori dalle virgolette):

  • Ultimamente dalla stanza di tuo figlio escono strane URL“; ma perché mai URL è femminile e, soprattutto, perché il figlio dovrebbe urlare in camera?
  • Tua figlia fa SPAMMING e non in palestra“; se tua figlia fa spamming non è per nulla da difendere da nessuno, anzi è lei che commette un reato!
  • Quando c’è la partita i tuoi figli vanno in STREAMING“; mi arrendo, non capisco dove vogliano parare 😀

 

 

*gggiovani™, la risposta giusta non è né la A, né la B**

**gggiovani™, per esclusione, significa che la risposta esatta è la C!

 

 

Annunci

3 commenti »

  1. Mag said,

    wow, cioè, questo sito ha totalmente rivoluzionato il mio approccio alle nuove tecnologie!
    tanto per cominciare, smetterò di usare parole difficili come “rivoluzionato” e “approccio”, perchè, cioè, nn sono avanti.
    YO!

    XD

  2. Giovvo said,

    Guardate che po’ si scrive effettivamente po’, e non “pò”. In quanto abbreviazione di “poco”, l’apostrofo indica la sillaba mancante. E sì, come affermazione, vuole l’accento sulla “i”.

  3. JhacK said,

    @Giovvo: lo sò (scherzo!) bene, forse non hai colto l’ironia dei commenti tra parentesi :).


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: