19/07/2007

Battlestar Galactica

Posted in Psicologia, Recensioni, Telefilm, TV a 17:17:29 di JhacK

Qualche sera fa ho concluso la visione della terza serie del telefilm “Battlestar Galactica“, conosciuta grazie a Ste.

battlestar.png

 

Naturalmente in Italia siamo indietro come puntate, ma vi consiglio, come ho fatto io, di guardare gli episodi in lingua originale con i sottotitoli in italiano, reperibili, ad esempio, su questo sito.

Si tratta del remake dell’omonima serie del 1978 (chiamata “Galactica” in Italia) prodotta dalla ABC, ma interrotta a causa degli elevati costi di produzione.

Un’ottima introduzione alla serie è quella fornita nel primo episodio della miniserie pilota:

I Cylon furono creati dagli umani.
Furono creati per rendere la vita più facile nelle Dodici Colonie.
Ed ecco che venne il giorno in cui i Cylon decisero di sterminare i loro padroni.
Dopo una guerra lunga e sanguinosa, fu dichiarato un armistizio.
I Cylon se ne andarono alla volta di un altro mondo che potessero chiamare casa.
Fu costruita una remota stazione spaziale…
…dove gli umani e i Cylon potessero incontrarsi e mantenere relazioni diplomatiche.
Ogni anno i coloniali inviano un ufficiale…
…i Cylon nessuno.
Nessuno ha mai visto o avuto notizie dai Cylon per oltre 40 anni.

Oltre alla storia stessa, particolarmente appassionante e mai noiosa, ed agli effetti speciali davvero ben realizzati, per essere un telefilm, l’aspetto più interessante è l’evoluzione psicologica dei Cylon che avviene mano a mano che entrano in contatto con i pochi esseri umani rimasti nell’intero Universo.

Una curiosità: per questioni di censura, nella serie originale la parola “fuck” era sostituita da “frak“; tale parola è mantenuta nel remake, benché locuzioni ben peggiori non siano state censurate :).

Annunci

2 commenti »

  1. Ste said,

    Adesso si deve solo aspettare il prossimo gennaio per la quarta stagione, che dovrebbe essere anche quella conclusiva (sigh sob).

    Sono contenta di aver reclutato un altro fedele spettatore, BSG merita tantissimo davvero.

    Un buon “All along the watchtower” a tutti ^^

  2. Paolo said,

    Ciao, volevo segnalare questo gruppo LinkedIN che, forse, potrebbe interessare: http://www.linkedin.com/groups?gid=928907

    Paolo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: