02/10/2006

Crypto

Posted in Acquisti, Lettura, Libri, Recensioni, Riflessioni a 18:25:14 di JhacK

Rullo di tamburi! Eccoci tornati all’angolo della recensione :D.

crypto.jpg

Sull’onda de “Il Codice Da Vinci” e “Angeli e Demoni“, libri che ho trovato molto avvincenti e coinvolgenti, ho letto “Crypto” (titolo originale, “Digital Fortress“; potevano anche lasciarlo inalterato!). Inutile dire che l’autore è Dan Brown (troppo tardi, ormai l’ho detto!).

Beccatevi il tipico riassuntino:

A Washington è sabato pomeriggio quando la trentottenne Susan Fletcher, una delle più brillanti menti matematiche degli Stati Uniti – responsabile della divisione di crittologia dell’NSA (National Security Agency) -, viene convocata con urgenza nell’ufficio del comandante Strathmore. Qualcuno ha messo a punto un programma capace di “ingannare” il più sofisticato strumento informatico di spionaggio al mondo, un supercomputer che, grazie ai suoi tre milioni di processori che lavorano in parallelo, può decodificare qualunque testo cifrato a una velocità strabiliante.
Pochissimi sanno dell’esistenza di questa macchina, ideata per contrastare le nuove minacce alla sicurezza nell’era di Internet e in grado di controllare la posta elettronica di chiunque. La stessa NSA, nata cinquant’anni prima con l’intento di proteggere le comunicazioni riservate del governo americano – e di intercettare quelle delle potenze straniere -, opera in semiclandestinità, al di fuori del controllo pubblico.
Susan non si stupisce quando viene a sapere che “Fortezza Digitale” – così è stato battezzato il programma – è frutto delle ricerche di un genio informatico: il giapponese Ensei Tankado, handicappato dalla nascita per i perduranti effetti del disastro atomico di Hiroshima, che dopo essere stato chiamato negli Stati Uniti a lavorare per l’NSA ha sbattuto la porta in faccia ai suoi capi quando si è accorto che il supercomputer rischiava di trasformarsi in un nuovo Grande Fratello. I suoi intenti sono nobili, ma la sua decisione di boicottare l’operato dell’NSA, mettendo il programma in rete e permettendo a chiunque di scaricarlo, rischia di creare l’anarchia e di assicurare la più completa libertà d’azione a spie, criminali, terroristi, trafficanti di droga e riciclatori di denaro sporco…
In un crescendo di tensione, Susan si trova a combattere per difendere la nazione e gli scopi dell’Agenzia nella quale crede. Ma dovrà destreggiarsi fra menzogne e tradimenti, mettendo a repentaglio la propria vita e quella dell’uomo che ama.
In Crypto Dan Brown torna ad affondare lo sguardo in quella zona grigia in cui bene e male si confondono in maniera inestricabile, per consegnarci un tecno-thriller assolutamente realistico che mette a nudo il conflitto, oggi più problematico che mai, tra libertà personali e salvaguardia della sicurezza internazionale.

Benché il romanzo tratti un tema decisamente affine ai miei studi, cioè la sicurezza informatica, l’ho trovato abbastanza scontato e con colpi di scena banali. Sicuramente è scorrevole e piacevole da leggere, come tutti i libri di Dan Brown che ho letto fino ad ora, ma è assolutamente fastidioso intuire troppo spesso nella storia cosa succederà in seguito. Senza dirlo esplicitamente per non rovinarvi la lettura, posso affermare che l’unico colpo di scena “vero” porta a comprendere come l’unica idea “informaticamente” interessante ed esaltante non fosse altro che un castello in aria. Da quel punto in poi la passione che avevo verso la storia è andata a scemare fino all’ovvio finale.

L’unica scusante per un’opera così scarsa è che, forse pochi lo sanno, Dan Brown sta pubblicando i libri più o meno al contrario rispetto a quando li ha scritti. Se si guarda il copyright si vede infatti che:

  • Digital Fortress” (“Crypto“) – 1998
  • Angels & Demons” (“Angeli e Demoni“) – 2000
  • Deception Point” (“La Verità del Ghiaccio“) – 2001
  • The Da Vinci Code” (“Il Codice Da Vinci“) – 2003

Sicuramente una gran mossa pubblicitaria, ma mi auguro che sullo strascico del successo de “Il Codice Da Vinci” non si metta a pubblicare anche le lettere d’amore che mandava alle sue fidanzatine!

Non resta che aspettare il libro di prossima uscita (non prima del 2007), il cui titolo provvisorio è “The Solomon Key” e che vedrà protagonista il professore Robert Langdon, ponendosi quindi come seguito di “Angeli e Demoni” e “Il Codice Da Vinci“.

Informazioni sul libro:

Titolo originale Digital Fortress
Editore Mondadori
Anno di pubblicazione 2006
Collana Omnibus
Pagine 432
Legatura cartonato con sovraccoperta
Prezzo € 18,60
ISBN 880455987X
Annunci

1 commento »

  1. paoloechiaro said,

    ogesù! li ho letti tutti! ah no, quello era topolino. scusa. ciauuuuu


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: